ERIC & SNEO

SABATO 12 DICEMBRE 2015

BLOOMA’ CLUB

L’attesa è finita . Sabato 12 Dicembre daremo vita a una magica notte !!!

YOUR FUN IS OUR FUN

—————————————-

LINE UP:

ERIC SNEO

[ TRONIC – MASTER OF DISASTER ]

EKTOR EROS

[ BE ONE REC. – FREQUENZA ]

TONY DEE

[ LOOSE – F2 – SUARA ]

PEDRO

—————————————-

SECOND ROOM

TADE

MARCO MARCIANO

NOTUMA

SDN

—————————————-

ERIC SNEO

Eric Sneo è uno di quegli artisti il cui nome o il cui suono sopraggiunge quasi all’improvviso, ti travolge, appassiona e scatena. Innovatore, esibizionista, profondo conoscitore della musica e dei suoi strumenti, quasi giocoliere: sono solo alcuni degli aggettivi che è possibile attribuire a questo giovane ed appariscente talento proveniente dalla Germania, ben nota patria per gli amanti delle sfumature più dure del mondo elettronico, per coloro che vivono di techno.Eric Sneo non è da meno: seppur giovane da anni ormai si cimenta con molto successo lavorando nello studio di registrazione. In tutti i suoi lavori c’è impresso il suo motto, il suo marchio di fabbrica: Let’s go techno!! E non ce che da credergli, se pensiamo che la sua ispirazione nasce da un leggendario set del Sven Vath che tutti ricordano con malinconia, quello dell’Omen Club a Francoforte, tra il 1992 e il 1995. Eric diviene resident di uno dei più importanti clubs della Germania, il Palazzo, punto di partenza e rampa di lancio per le future gloriose collaborazioni ed impegniinternazionali. Viene qui in contatto e messo in grado di esprimersi accanto ai più grandi ambasciatori della techno tedesca e mondiale: Chris Liebing, Dj Rush, Monika Kruse, Jeff Mills, Sven Vath e Thomas Schumacher.

Nel 2002 fa partire il progetto che lo accompagna da allora e con cui si è fatto riconoscere e rispettare all’interno del circuito internazionale: Tanz Der Familie, una serie di esplosivi parties nel cuore della germania con lo stesso denominatore comune, techno! Dall’anno seguente il giovane Eric riesce ad impegnarsi con successo anche nello studio di registrazione, portando a termine importanti lavori e progetti, fondando labels divenute poi leggendarie come Beatdisasters e Master of Disaster che pubblicheranno le creazioni di The Advent, Gayle San, ChrisLiebing, Hertz, Dj Rush, ecc… Nel 2004 riesce a produrre il suo primo album, Slave to the beat su Terminal M: grande successo sia di pubblico che per la critica, fantastico tour mondiale, esclusive apparizioni sui più importanti radio show e testate giornalistiche del settore. Nel 2007 si ripete con l’album Let’s Go Techno.Attualmente considerato una delle figure principali nella scena techno mondiale, a testimonianza la costante presenza nei festival più importanti del globo come Nature One, MayDay e Aquasella.