Hilary & Nonno Moderno

bloomà chiude una fantastica stagione invernale sabato 27 con una notte unica!!! 2 sale, 9 deejay, musica live, Special Guests e lo spettacolo da Made in Sud!!!

Special Guest Voice, per la prima volta al bloomà:

HILARY

from Pineta by Visionnaire

Nata a Bologna, Hilary, prima di entrare nel mondo notturno come Vocalist, studiò per 12 anni danza contemporanea uniti a corsi di hip-hop e danza moderna. Parallelamente ai corsi di ballo Hilary incomincia lo studio del pianoforte che l’aiutò a sviluppare una sensibilità e un orecchio musicale attento, ma soprattutto l’avvicinò a quella che in seguito si mostrerà la sua vera passione: il canto. Fin da giovanissima cominciò a frequentare assiduamente i locali notturni bolognesi e a soli sedici anni era già una delle migliori PR all’interno del Matis Glam Club; in quegli anni ebbe modo di conoscere i più grandi deejay del momento che le fecero conoscere per la prima volta la consolle. Passarono tre anni prima che Hilary incominciò a cimentarsi in questa sua nuova attività, anni in cui si limitò ad osservare con ammirazione i grandi Vocalist del panorama italiano, imparando a distinguere e a gestire i vari tipi di situazioni e di clientela. Il suo debutto lo deve al Noise in cui durante una sera d’estate iniziò ad animare, con la sua carica di energia, la pista, creando un’atmosfera nuova e accattivante che le consentì di diventare la voce resident per tutta la stagione estiva. E’ l’inizio di una lunga carriera da vocalist che da due anni a questa parte la vede impegnata al Club Pineta di Milano Marittima e in alcuni tra i migliori Club d’Italia.

NELLO IORIO è “NONNO MODERNO”

Nello Iorio (Aniello) è nato a Pomigliano d’Arco (Napoli) il 9 agosto 1971, fin da giovanissimo ha mostrato una spiccata attitudine alla recitazione, in particolare, comica non disdegnando, talvolta, ruoli drammatici. Ha cominciato a recitare in compagnie amatoriali: nel 1989 si è distinto nell’Avaro di Moliére (gruppo Panta rei) e per alcuni anni ha continuato a formarsi nelle compagnie amatoriali cimentandosi in diversi personaggi in piéces di Eduardo, Scarpetta e Di Maio fino ad approdare al lavoro Napoli Milionaria con la regia di Nello Mascia. Dal 1996, per alcuni anni ha intrapreso parallelamente, l’attività di animatore nei villaggi turistici di tutta Italia. Nel 1995 ha fondato il trio di cabaret “Terno Secco” (con Gianluca Del Mastro e Salvatore De Falco) con il quale ha tenuto spettacoli in tutta la penisola. Negli stessi anni il trio ha conquistato il terzo posto nel concorso nazionale di cabaret Sipariando.Dal 1998 ha intrapreso l’attività solistica come monologhista con uno spettacolo dal titolo Grasso è bello presentato e rinnovato più volte in diverse versioni. Parallelamente alla diffusione dello spettacolo in Italia e fuori dall’Italia, Nello Iorio si è affermato in alcune trasmissioni televisive e ha partecipato a fiction e concorsi di cabaret.

Dalle ore 22.30 musica live con:

SONNY E GLI AMICI DEL CAPO
2013 Acoustic Tour
Durante il live vi saranno le riprese del nuovo singolo “Sono Io”!!
Sonny Del Giudice si avvicina alla musica a 7 anni perché il nonno vuole che impari a suonare il pianoforte. All’età di 13 anni, però, Sonny lascia il pianoforte per la chitarra e a 14 anni con alcuni amici della sua città, tra i quali Mario Toscano, fonda il gruppo Punto.com. Il chiodo fisso di Sonny è fare proprie canzoni e non cover, così comincia a comporre. Con i Punto.com suona in numerosi club, pubs e feste di piazza. Vince il premio come migliore brano inedito e della critica al PM festival, si qualifica secondo al Festival di Saint-Vincent e finalista ai festival di Castrocaro e Giffoni Music Concept (dove si trova ad aprire il concerto di Shaggy). Sonny si dedica alla scrittura di brani (soprattutto testi) per altri artisti. Nel 2011, rincontra Mario Toscano (batterista, che ha collaborato con artisti del calibro di , Silvia Mezzanotte, Marco Zurzolo, Ania, Annalisa Minetti, Rosanna Fratello) ed Enzo Caiazzo (regista che ha collaborato con la Fandango, autore di numerosi cortometraggi di respiro nazionale) e decide di rimettersi in gioco nella musica. A febbraio ha pubblicato il suo primo album: “Club Bacco”. Introspettivo e poliedrico invece, Pietro Mingione sin da piccolo si fa notare per la sua passione ed attitudine per l’arte in genere. Nativo di Brusciano, in adolescenza sceglie di formarsi all’istituto D’arte “Umberto Boccioni” nel ramo di grafica pubblicitaria e fotografia. Da li in poi la sua anima ribelle continua in modo autodidattico, sperimentando ed affrontando incognite pittoriche e materiale inaspettati. Iniziano anni di esposizioni ed eventi, pian piano si afferma trovando spazio in manifestazioni sempre più di spessore tra eventi alla Feltrinelli (per il quale disegnò più di 10 anni fa una serie di segnalibri ), poi Pan di Napoli, Museo di rivisondoli, vari concorsi e fiere , l’ultima al vernice fair di Forlì.

________________________________________
MONASTIR HALL:

Dj Set:
ANGELO TARTAGLIONE
FRANCESCO MIELE
CLAUDIO SALVATI
DARIO CRISCI
________________________________________
CELLAR ROOM:

Dj Set:
PEPPE FRANCAVILLA
ESTMM
PEPPE COSCA b2b JOSEPH DIEL
GENESIO